Sono arrabbiato con voi, perché non dite quella che è la verità”. Così Sergio Scarpellini, l’immobiliarista romano che da anni dà in affitto al Parlamento i suoi palazzi con costi fuori mercato, si sfoga ai microfoni di “Agorà” (Rai Tre). Negli immobili dell’imprenditore sono ubicati anche gli uffici di ben 400 deputati. E la Camera continuerà a pagare 32,5 milioni di euro l’anno per gli affitti. “Non è quello che dicono, poi” – afferma Scarpellini – “perché io ci sto rimettendo. E questo mi scoccia. Sono il mittente di un servizio e i prezzi sono quelli di mercato, non è vero che gli affitti costano di più”