Non ho visto la notizia e la apprendo ora. Il sottosegretario Barracciu ha comunque dichiarato di avere tutte le pezze di appoggio per dimostrare la congruità delle sue spese. Fermo restando che la valutazione ricade molto sulle singole persone”. Così Gianni Cuperlo, leader della minoranza del Pd, commenta ai microfoni de ilfattoquotidiano.it il nuovo colpo di scena sul caso di Francesca Barracciu. Al sottosegretario alla Cultura, che – nonostante avesse garantito di essere pronta a entrare nella squadra di governo “perché con i magistrati era tutto chiarito” – ora il pm di Cagliari Marco Cocco le ha contestato altri 40mila euro di spese senza giustificazione. Il renziano Matteo Richetti si dice, invece, garantista  di Manolo Lanaro