Buona notizia per i fan italiani degli Stones. La band ha cancellato tutti i concerti in programma in Australia e Nuova Zelanda, ma ha confermato la tappa di Roma del 22 giugno al Circo Massimo. Lo stop del tour in Oceania è arrivato dopo la morte della fidanzata di Mick Jagger, L’Wren Scott, trovata impiccata lunedì 17 marzo nel suo appartamento a New York.

La band, in una dichiarazione diffusa martedì, si è detta profondamente dispiaciuta di annunciare che i concerti fissati in Australia e in Nuova Zelanda saranno rinviati. I membri della band hanno poi ringraziato i fan del “sostegno in questo momento difficile”.

I Rolling Stones avrebbero dovuto suonare stasera a Perth in Australia e il 25 marzo a Sydney, mentre a fine mese avrebbero dovuto fare tappa anche a Melbourne e Macedon, dopodiché sarebbero seguite le tappe a Brisbane e Auckland, in Nuova Zelanda ad aprile.

Il tour “14 on fire” della rock band inglese sbarcherà dunque nella Capitale per l’unica data italiana dopo una assenza lunga sette anni. Il 22 giugno Mick Jagger, Keith Richards, Ronnie Wood e Charlie Watts suoneranno i loro pezzi storici –  da ‘Gimme Shelter’ a ‘Paint it black’, da ‘Jumping Jack Flash’ a ‘Satisfaction’ – nel cuore di Roma. Da oggi sono aperte le prevendite della tappa romana in esclusiva per i titolari di carta American Express, mentre da venerdì 21 marzo alle ore 10 parte la vendita attraverso il circuito di ticketone.it.