I Rolling Stones annullano la data del concerto di Perth, in Australia, dopo la morte di L’Wren Scott, compagna di Mick Jagger trovata impiccata nel suo appartamento a Manhattan. Alla base del gesto della ex modella ci potrebbe essere l’imbarazzo per i debiti accumulati dalla sua società di moda. La Ls Fashion Ltd, infatti, stando alla recente situazione contabile, era pesantemente in rosso. Il bilancio depositato a Londra mostra passività superiori alle attività per 4,24 milioni di euro al 31 dicembre 2012, circa 6 milioni di dollari. I debiti a breve e lungo termine della società ammontano a 6,75 milioni di euro, mentre capitale e riserve a 2,51 milioni al mese di ottobre. 

Sulla pagina facebook dei Rolling Stones è comparso uno status dedicato a Scott e firmato dal compagno Mick Jagger. “Sto ancora cercando di capire perché il mio amore e la mia migliore amica abbia deciso di togliersi la vita in questo tragico modo – ha scritto il cantante online – Abbiamo passato molti anni meravigliosi insieme, aveva una grande presenza e il suo talento era molto ammirato, non per ultimo da me”. Infine il cantante ringrazia per i messaggi di cordoglio che personaggi famosi e non gli hanno inviato. “Sono toccato dai messaggi di cordoglio delle persone e da quelli personali di supporto che ho ricevuto. Non la dimenticherò mai. Mick”.

La tappa a Perth era fissata per mercoledì 19 marzo. La data successiva sarà quella del 25 di questo mese a Sydney. Le performance degli Stones prevedono un fitto calendario: Melbourne e Macedon a fine mese a seguire due date a Brisbane e Auckland, in Nuova Zelanda ad aprile. Nel mese di giugno il On fire tour toccherà l’Europa con una serie di concerti tra Paesi Bassi, Germania, Italia e Belgio. Ma su queste date, per ora, non ci sono conferme. Mick Jagger, 70 anni, e la Scott, 49, erano insieme dal 2001. Lunedì notte una portavoce del frontman degli Stones ha pubblicato una dichiarazione in cui è stata negata la rottura tra i due, diffusa dal New York Post. “E’ falsa al 100%”, ha detto la portavoce Victoria Scarfone

Nel 2006 L’Wren ha fondato la sua etichetta di moda omonima presentando un’iniziale collezione basata sul ‘Little black dress’. Ha vestito molte celebrità da Madonna a Nicole Kidman, da Oprah Winfrey a Penelope Cruz e la first lady Michelle Obama. Molte le attrici che hanno indossato i suoi abiti come Angelina Jolie, Amy Adams, Marion Cotillard, Jennifer Lawrence, Christina Hendricks, Sarah Jessica Parker e Tina Fey. Anna Wintour, direttrice di Vogue America, ha definito la Scott “una perfezionista totale capace di incarnare nei suoi meravigliosi abiti forza di carattere e stile sicuro e potente. Di persona L’Wren era incredibilmente generosa, gentile, graziosa e molto divertente. Le sue vecchie maniere americane e il suo charme erano di un altro tempo, ma la sua sensibilità era sempre ferocemente moderna”. 

Nota per le creazioni dal tocco vintage con poca pelle nuda in vista e diventata famosa per l’abito headmistress: un tubino nero tagliato ben sotto le ginocchia con colletto e polsini bianchi come una camicia e le maniche a tre quarti. Naomi Campbell, sua cara amica ha scritto su ‘WhoSay‘ che Scott è stata “sinonimo di eleganza e femminilità mantenendo una qualità fanciullesca”. Poi la top model ha aggiunto: “Mi mancherà la sua onestà e mi mancherà la sua amicizia. Il mio cuore va a Mick e a tutti quelli l’hanno amata e che sono stati amati da lei”. L’attrice Nicole Kidman, amica di lunga data della L’Wren, ha “il cuore spezzato ed è in stato di shock” come riferito dalla sua portavoce che ha inoltre proseguito: “In questo momento non è in grado di aggiungere altro”. Bianca Jagger, una delle ex mogli di Mick Jagger, ha scritto su Twitter di avere “il cuore spezzato per la perdita della bella e talentuosa L’Wren Scott. I miei pensieri e le mie preghiere sono con la sua famiglia. Possa riposare in pace”.

Nel 2009 Scott ha introdotto tra le sue linee di moda una collezione di scarpe e nel 2010 ha collaborato con Lancome su una linea di trucco e profumi. Nel 2011 arrivò anche una linea di borse e nel 2012 una collezione di occhiali. Infine l’anno scorso, in collaborazione con Banana Rupubblic, ha creato anche una linea di abiti a prezzi accessibili. La sede del suo studio è a Londra ma la Scott ha presentato le sue sfilate a New York fino a poco tempo fa. Nelle sue creazioni c’è un ampio uso del raso e del velluto. La collezione è composta soprattutto da boleri, abiti da tè, lunghi mantelli e gonne a vita alta. I disegni della Scott “sono basati sul suo stile personale che combina rigore e sex appeal”, ha detto Valerie Steele, direttrice del Museo al Fashion Institute of Technology in New York. “L’Wren Scott era brillante, elegante gentile e generosa”, ha detto Olivia Wilde, un’altra tra le star che sono state vestite dalla stilista ed ex compagna di Mick Jagger.