Inizia da Palermo l’esperimento di Giancarlo Cancelleri, il deputato siciliano dei 5 Stelle che ha deciso di farsi invitare a cena dai cittadini (“cucino io” aveva assicurato) per spiegare le ragioni del Movimento, al centro di roventi polemiche dopo le espulsioni al Senato e le esternazioni di Beppe Grillo. Lunedì la prima tappa: “Qui stasera c’è una grande diversità, perché ho intuito che ci sono persone di destra e di sinistra. Sarà una serata piccante”, dice Cancelleri, mentre spentola in cucina. Poi parte la discussione, in salotto. “Voi avete la vostra immagine offuscata dai toni medievali di Grillo”, accusano gli ospiti. “Dopo trent’anni che mi hanno rubato il futuro, i toni medievali sono il minimo, ma abbiamo fatto anche tante cose buone”, replica il deputato siciliano  di Giuseppe Pipitone e Silvia Bellotti