Lo scopo era quello di non farsi dire No dalla Cancelliera tedesca e il premier italiano ce l’ha fatta. Dalla conferenza congiunta di Berlino Angela Merkel parla di “piano ambizioso” e “modifiche strutturali”. Dal canto suo il primo ministro assicura che Roma non sforerà i parametri europei, “ma punterà sulla crescita”. Quel che conta però è che Matteo Renzi potrà rivendicare il fatto che la collega tedesca non gli abbia contestato niente sulle coperture economiche delle sue riforme. Mentre il premier è in Germania, in Italia è Beppe Grillo che prova a rovinargli la festa. Il comico genovese riprende la campagna stampa di Libero che chiede all’ex sindaco perché l’imprenditore Marco Carrai abbia provveduto a pagargli la casa. Infine sport e politica con la parabola negativa del Milan, sconfitto brutalmente in casa dal Parma, assomiglia terribilmente a quella del suo presidente Silvio Berlusconi. Ci vediamo ‘In edicola’: ogni sera le anticipazioni su ilfattoquotidiano.it (riprese e montaggio Samuele Orini e Paolo Dimalio, elaborazione grafica Pierpaolo Balani). Tutte le offerte di abbonamento al Fatto Quotidiano