Sono 113 le candidature presentate per le nomine dei rappresentanti di Palazzo Marino negli organi di amministrazione di otto enti a partecipazione comunale. E’ quanto riferisce il Comune di Milano: il termine era giovedì 13 marzo. Lo stesso bando stabiliva anche la raccolta delle candidature per gli organi di controllo, i collegi sindacali e dei revisori di nove tra aziende, consorzi, fondazioni e società partecipate. In questo caso, le candidature presentate sono 324. Ora, tutte le candidature saranno sottoposte per la verifica di ammissibilità e di idoneità al vaglio della Commissione degli esperti nominata dal Consiglio comunale. I curriculum dei candidati giudicati idonei verranno pubblicati sul sito del Comune di Milano.

In particolare, sono state 10 le candidature per Amat; 37 per Atm; 9 per Milano Immobili e Reti; 13 per Milano Ristorazione; 10 per Milano Serravalle-Milano Tangenziali; 4 per Sogemi; 17 per il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza; 13 per la Fondazione Centro per lo sviluppo dei rapporti Italia e Russia. Quanto agli organi di controlli, per metropolitana milanese sono arrivate 55 candidature; per Milano Immobili e Reti 30; per Milanosport 49; per Sogemi 46; per l’Azienda di servizi alla persona Golgi Radaelli 24; per gli Istituti milanesi Martinitt e Stelline e Pio Albergo Trivulzio 32; per il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza 23; per la Fondazione delle Stelline 29; per la Fondazione Piccolo Teatro di Milano 36.