Roberto Casaleggio esce dalla Camera verso le 16.30, dopo una serie di incontri con i parlamentari del Movimento 5 Stelle. Il suo taxi è fermo a via degli Uffici del Vicario. Alla vista della ressa di giornalisti che lo aspettano, decide di rientrare. Poi depista i cronisti lasciando il primo taxi chiamato all’inizio ad aspettarlo in piazza del Parlamento e prendendo un altro. Ma viene rincorso dalle telecamere che lo intercettano grazie a un semaforo rosso. “Non ci saranno espulsioni, l’incontro è andato bene” afferma così il guru del Movimento. In merito al piano presentato dal premier Renzi dice: “Non ho visto la conferenza stampa, stavo lavorando”. Dalla Camera esce anche Nunzia Catalfo, la senatrice 5 Stelle contestata da Serenella Fucksia nel video de ilfattoquotidiano.it. “Non mi sono sentita offesa. Fucksia – spiega – se la vedrà con la sua coscienza di portavoce, le espulsioni non sono in agenda”. Poi Catalfo aggiunge: “La sfiducia dei meetup significa che gli elettori vogliono essere protagonisti della politica non solo subirla. Chi pensa che il movimento non sia il progetto adatto a loro dovrebbe andarsene”  di Irene Buscemi