La più evidente delle novità della Lexus CT restyling non si cela nella macchina, ma nel suo listino: s’è abbassato notevolmente, di 2 o 3mila euro a seconda dell’allestimento. “Abbiamo cambiato il posizionamento di prezzo perché i nostri punti di riferimento fra i concorrenti non sono più i diesel di 1.8-2 litri, ma le nuove unità di 1.5-1.6 litri”, ha detto Fabio Capano, direttore comunicazione prodotto di Toyota Europe durante la presentazione del modello a Roma. Secondo la Casa giapponese, il mercato delle compatte di lusso – per intenderci, Mercedes Classe A, BMW Serie 1 e Audi A3 – si sta muovendo verso motori più piccoli e dunque verso prezzi leggermente più contenuti. La Lexus si adegua e al ribasso del listino aggiunge uno sconto incondizionato di 4.350 euro, che mette la più compatta delle Lexus in concorrenza con altre ibride del Gruppo, come la Prius e la Auris Hybrid. La Casa non nasconde l’obiettivo di dare una spinta alle vendite in Italia portandole a 3.000 unità entro il 2015, dalle modeste 1.150 dell’anno scorso. Al risultato dovranno contribuire non solo la CT, ma anche una Suv compatta che dovrebbe essere presentata in primavera.

Su strada, la CT 200h si è rivelata un’auto confortevole anche nel traffico di Roma, grazie anche al cambio automatico e alla possibilità di avanzare a bassa velocità in modalità elettrica, caratteristiche particolarmente apprezzabili quando si procede in coda. La CT è molto ben insonorizzata e curata nei dettagli, ma non bisogna lasciarsi ingannare dall’aspetto sportivo: sotto la pelle, cela lo stesso “tranquillo” sistema ibrido della Toyota Prius, ossia un 1.8 a benzina combinato con un motore elettrico per una potenza totale di 136 CV. Il cambio automatico a variazione continua è stato migliorato in modo da garantire una salita dei giri motore più regolare, ma il motore “urla” sempre un po’ troppo in accelerazione. In compenso, la CT può vantare livelli di consumo ed emissioni ancora più contenuti che in passato: con i cerchi da 15”, è omologata per appena 3,6 litri di benzina ogni 100 km ed 82 grammi al km di CO2.

Lexus CT 200h – la scheda

Che cos’è: la versione restyling del modello più compatto della gamma Lexus, che in Italia comprende solo modelli ibridi. La CT, nel nostro Paese, rappresenta un terzo delle vendite del marchio
Che cosa cambia: non molto. Rispetto al modello precedente, è stata ridisegnata la mascherina anteriore (ora a forma di clessidra come sul resto della gamma recente) ed è stato migliorato il comportamento del cambio automatico a variazione continua. Irrigidito il corpo vettura e migliorato il dato di consumo. Inoltre i prezzi di listino sono scesi di 2-3.000 euro
Principali concorrenti: Mercedes Classe A, Audi A3, BMW Serie 1
Dimensioni: lunghezza 4,35 metri, larghezza 1,77 m, altezza 1,45 m, passo 2,60 m
Motore: quattro cilindri 1.8 a benzina abbinato a un motore elettrico per una potenza complessiva di 136 CV
Cambio: automatico a variazione continua
Trazione: anteriore
Consumi: 3,6 litri/100 km con cerchi da 15”, 3,8 con quelli da 16” e 4,1 con quelli da 17”
Emissioni di CO2: 82 g/km con cerchi da 15” (88 e 94 con quelli da 16 e 17” rispettivamente)
I punti di forza: molto silenziosa e ben rifinita all’interno; sistema ibrido super collaudato (è quello della Toyota Prius). Ora la CT ha anche un prezzo competitivo
Non convince: il cambio, per quanto migliorato, è sempre un CVT. L’indole tranquilla del modello stride con l’aspetto sportivo
Produzione: Giappone
Prezzi: il listino va da 27.250 a 36.350 euro. Grazie allo sconto di 4.350 euro su tutte le versioni, anche senza usato, il prezzo reale della CT parte da 22.900 euro
In vendita: da questo mese