A causa della crisi economica, in Grecia ben 2.653.032 contribuenti stanno letteralmente annegando nei debiti fiscali perché non possono permettersi di pagare le tasse in continuo aumento. Di conseguenza, come risulta dagli ultimi dati diffusi dal ministero delle Finanze ellenico, l’importo delle tasse non riscosse per il periodo dal primo gennaio 2013 al 31 gennaio 2014 ha raggiunto la cifra di 10 miliardi di euro. Nel corso dello stesso anno, stando alla stessa fonte, soltanto in 92.323 (pari al 3,48% di tutti i debitori) hanno regolarizzato i loro pagamenti versando nelle casse dell’erario poco più di 304 milioni di euro.