Il governatore della Calabria e coordinatore dei circoli del Ncd Giuseppe Scopelliti si scaglia contro la presidente della Commissione parlamentare Antimafia che avrebbe caldeggiato la proroga dello scioglimento del Comune di Reggio Calabria per infiltrazioni mafiose. “Il ministro Angelino Alfano ha subito le pressioni della Bindi? Questo è quello che abbiamo letto”, dice il presidente della Regione. Mentre i senatori del Nuovo Centro Destra, Nico D’Ascola, Antonio Caridi e Giovanni Bilardi, chiedono le dimissioni della presidente dell’organismo, Scopelliti sostiene che “l’audizione del ministro dell’Interno davanti alla Commissione si è trasformata in un’aggressione”  di Lucio Musolino