La ripresa dei lavori alla Camera dei deputati sulla riforma della legge elettorale delle ore 14,30 dura una ventina di minuti. Tra riscritture di emendamenti che non si trovano, accantonati e bocciati, e che vedono impegnati Francesco Paolo Sisto (FI) ed Emanuele Fiano (Pd) e con le proteste delle opposizioni di M5S, Sel, Lega e il gruppo Popolari per L’Italia e Fratelli d’Italia. Oggetto del contendere un emendamento che rivede il numero delle circoscrizioni. Dopo un consulto con Sisto, il Presidente della Camera, Laura Boldrini, sospende nuovamente l’Aula, che poi ha votato alcuni emendamenti, ma l’empasse continua. Nuova sospensione alle intorno alle ore sedici e trenta fino alle ore diciotto  di Manolo Lanaro