E’ un Roberto Formigoni (senatore Ncd) sorridente, quello che oggi a Milano passeggia per le vie del centro godendosi l’anticipo di primavera. Per nulla affranto dal recente rinvio a giudizio per corruzione e associazione a delinquere, si mette addirittura a ridere quando si parla di politica. “Berlusconi muore dalla voglia di far parte di questa maggioranza”, scandisce sornione. “Si è accorto con suo grande rammarico che abbattere un governo di necessità ha significato andare incontro al vuoto”. E sugli accordi tra il premier Matteo Renzi (Pd) e il leader di Forza Italia rincara la dose: “Sarà una bella lotta: chi è più furbo tra il Caimano e Renzi? Berlusconi pensa di essere lui il più furbo, e forse ha ragione. Ma sta anche rischiano, perché nel frattempo sdogana Renzi di fronte al suo elettorato di centrodestra”. Insomma, i tanto chiacchierati tavoli a latere tra renziani e berluscones, questo il pensiero del senatore di Ncd, stanno portando frutti solo al premier: “Non vorrei che tornati alle urne Berlusconi si trovasse di fronte a un’amara sorpresa”. Prima di salutare augurando a tutti un buon venerdì grasso, Formigoni regala un siparietto in onore dei vecchi tempi: “Questo è un pantalone in stile formigoniano”, spiega riferendosi ai jeans che indossa, e racconta: “Li ho messi al concerto dei Metallica, sapete che a me piace il rock duro, vero?”  di Franz Baraggino