Dopo le dimissioni da sottogretario di Antonio Gentile per lo scandalo di Calabria Ora, l’attenzione si è spostata sui membri dell’esecutivo Renzi indagati. I sottosegretari Barracciu, Del Basso De Caro e De Filippo, il riconfermato viceministro Bubbico e il capo dei Trasporti Maurizio Lupi. Proprio lui oggi era in visita in Piemonte: prima al cantiere Tav di Chiomonte e poi a una riunione del Nuovo Centro Destra dove ha chiesto con forza la convocazione delle primarie in vista delle elezioni regionali piemontesi. Al termine dell’incontro non ha voluto rispondere alle domande sull’opportunità delle dimissioni dei membri del governo indagati. Una scena già vista qualche giorno fa a Milano, l’unica differenza è una breve risposta: “Faccio bene il mio lavoro”  di Simone Bauducco