Il Comune di Crotone è stato occupato da una cinquantina di “Attivisti Occupazione Impianto Eni di Crotone“. Da un mese i comitati si stanno battendo per la bonifica dell’area industriale, visto che quella in corso è ritenuta da loro insufficiente. E la zona su cui sorge l’impianto – spiegano gli attivisti – è causa dell’aumento di tumori in tutto il territorio cittadino. Durante l’occupazione ci sono stati momenti di tensione tra le forze dell’ordine e gli attivisti che hanno chiesto le dimissioni del sindaco Peppino Vallone. Un cittadino, malato oncologico, si è sentito male e si è reso necessario l’intervento del 118. Intervenuto l’assessore all’Urbanistica del Comune di Crotone, Salvatore Ruperto, ha detto: “Ci sono malati di tumore? E vabbe'”  di Lucio Musolino