Berlusconi è in aereo. Con lui ci sono Obama, il Papa e un assistente del Pontefice. Il velivolo subisce un guasto, ma i due piloti si accorgono che hanno solo 5 paracaduti per 6 persone, e 2 sono per loro. Il presidente Usa, Barack Obama, è il primo a buttarsi perché è l’uomo più potente del mondo. Poi è la volta di Berlusconi, perché è l’uomo più intelligente d’Europa. Il Papa allora dice al suo assitente: “Io sono il Papa, ma tu sei giovane prendilo tu”. Ma il giovane replica: “No Santità, sono rimasti due paracadute perché l’uomo più intelligente d’Europa si è buttato con il mio zainetto”. Questa la solita barzelletta che ieri sera Silvio Berlusconi ha raccontato alla delegazione della Basilicata ospitata a Palazzo Grazioli durante i diversi incontri con i nuovi comitati regionali di Forza Italia. Ma il leader di Forza Italia, seduto al tavolo con i delegati lucani torna anche sul suo solito refrain: la lotta ai giudici. “Dopo il 25 maggio – dice B. – se non mi mettono in galera prima, mi invitate e vengo giù”. Le toghe, poi, vengono definite “mafia”  (Il video è stato postato su Facebook da Nicola Becce, candidato alle elezioni comunali di Potenza del 25 maggio) collaborazione di Marco Leardi