“A causa della spending review, dopo 11 anni siamo con le lettere di licenziamento in mano, i nostri stipendi verranno dimezzati a 400 euro mensili e con questa cifra non si può sopravvivere. Siamo in 11mila ridotti così”, questa la denuncia dei lavoratori che hanno aspettato il premier davanti alla Scuola Salvatore Raiti di Siracusa. Ma Matteo Renzi, dopo essersi intrattenuto con gli alunni all’interno della palestra, ha dribblato i contestatori e ha raggiunto la sede del Comune  di Saul Caia e Dario De Luca