Dimissioni indagati? Rispettiamo la scelta del Pd“. Così il leader del Nuovo Centrodestra, Angelino Alfano, nel corso dell’inaugurazione della nuova sede del partito a Roma, in via Arcione 71, commenta le parole del ministro per i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, secondo cui “il governo non chiede dimissioni sulla base di un avviso di garanzia“. Alfano poi viene interrogato sulla legge elettorale. “Pensiamo – spiega – che abbia un impianto condivisibile che noi abbiamo contribuito a migliorare. Altri miglioramenti saranno possibili al Senato. L’obiettivo è cambiare la legge elettorale e ce la faremo”. Il leader di Ncd si sofferma poi suoi suoi rapporti con ForzaItalia: “Noi abbiamo avuto un grande momento di separazione con Fi, quando Berlusconi ci ha chiesto di scegliere tra l’Italia e Forza Italia. Abbiamo preferito sostenere l’Italia e si è determinata la separazione delle nostre strade. Berlusconi – puntualizza Alfano – sappia di quello che scrive il suo giornale che continua a massacrarci a pugni e calci tutti i giorni. Io sopporto con spirito cristiano”  di Manolo Lanaro