Arrestati nel Salento 43 capi clan e affiliati alla Sacra corona unita, responsabili di associazione mafiosa e di plurimi reati che vanno dal traffico internazionale di stupefacenti alle estorsioni ai lidi balneari ed altro. La polizia di Stato e i carabinieri stanno eseguendo le ordinanze di custodia cautelare in provincia di Lecce e in altre località. Al centro delle inchieste della squadra mobile del capoluogo e dei carabinieri del Ros, le attività criminali degli esponenti di rilievo della frangia leccese della sacra corona unita, attivi in città, nell’area sud est e nella fascia costiera adriatica della provincia. L’operazione è coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Lecce.