Il premier Matteo Renzi (Pd) fa la sua prima uscita a Treviso all’indomani della fiducia alla Camera dei deputati. Come faceva da sindaco, inaugura i suoi mercoledì da primo ministro con la visita a una scuola. Nella città veneta fa tappa all’Istituto Coletti, nel quartiere periferico di San Liberale. Ad attenderlo, oltre a un piccolo presidio di Forza Nuova che lo ha contestato, c’erano i lavoratori veneti addetti alla pulizia delle scuole di Cgil Cisl Uil: “Siamo qui per ricordare al nuovo premier il taglio dell’80% dei fondi per le pulizie delle aule”. Ma tra il pubblico che ha applaudito l’arrivo di Matteo Renzi c’erano anche diversi piccoli imprenditori: “Votavo Lega nord. Ora potrei votare lui”, spiega una donna titolare di un mobilificio nel nordest. “Ormai è l’ultima speranza”  di David Marceddu