“Sono più di trenta i senatori pronti a difendere Campanella, Orellana, Bocchino e Battista”. Così il parlamentare Cinque Stelle Roberto Cotti, intercettato dai giornalisti a Palazzo Madama a Roma, nel giorno della votazione online per l’espulsione dei quattro dissidenti dopo che ieri l’assemblea dei parlamentari si è espressa a favore del loro allontanamento Movimento. “Non tutti sarebbero pronti a dimettersi – continua Cotti che condanna la sfiducia dei quattro -, ma qualcuno è pronto a lasciare per costituire un gruppo al Senato”. “Non ho capito neanche le accusa – spiega Lorenzo Battista – dovreste chiederlo ai capigruppo”. “Salvateli”, si era espresso così ieri il senatore Cotti sui 4 colleghi senatori poi espulsi dall’assemblea dei parlamentari pentastellati  di Annalisa Ausilio