A poche ore dalla chiusura delle votazioni online sull’espulsione di quattro senatori dal Movimento Cinque Stelle (Francesco Campanella, Luis Orellana, Lorenzo Battista e Fabrizio Bocchino) su cui ieri si è espressa in modo favorevole l’assemblea dei parlamentari, sembra aprirsi una spaccatura fra i pentastellati. “Una decina di senatori hanno le dimissioni pronte – spiega la senatrice Elena Fattori davanti Palazzo Madama – un gesto per dimostrare che non sono attaccati ai soldi e alla poltrona. Io non sono fra questi perché per me far parte del Movimento è una missione da portare fino in fondo nel bene o nel male”. Sull’ipotesi di un nuovo gruppo al Senato formato da espulsi e da altri fuoriusciti, Paola De Pin, che ha lasciato il Movimento nel giugno scorso per aderire al gruppo misto afferma: “Sarebbe un sogno, potrebbe essere un modo per ripartire”. Il senatore 5 Stelle Bartolomeo Pepe getta invece acqua sul fuoco: “Stiamo cercando di ricucire”  di Annalisa Ausilio