E’ il giorno delle consultazioni in piazza Montecitorio dei parlamentari pentastellati con i cittadini dopo aver evitato quelle con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “Il nostro datore di lavoro è il popolo italiano e abbiamo deciso di ascoltare voi. Ci sono le consultazioni in corso – dichiarano – tra Berlusconi, un pregiudicato, Renzi, un condannato in primo grado e un’altra personcina, Napolitano, che ha fatto cancellare le sue intercettazioni sulla Trattativa”. Così ha presentato l’iniziativa il deputato Manlio Di Stefano. Il senatore Andrea Cioffi del M5S, invece, ha chiesto alla piazza di tributare a Renzi un sonoro pernacchio  di Nello Trocchia