Domenica 16 febbraio si vota in Sardegna per eleggere il nuovo presidente della Regione. Si ricandida il governatore uscente Ugo Cappellacci (FI), che dopo le polemiche con la scrittrice Michela Murgia (candidata della lista “Sardegna possibile”) paragonata “per la stazza alla Costa Concordia“, insiste: “C’è stato un inchino della Murgia agli armatori”. Il governatore berlusconiano accusa la sfidante di essersi fatta finanziare la campagna elettorale da Vincenzo Onorato: sia la diretta interessata, che il patron della Moby hanno annunciato querela. Intanto un gruppo di cittadini di Olbia e Uras, tra i centri più colpiti dall’alluvione, hanno restituito per protesta i certificati elettorali: “Hanno ragione, sono d’accordo – dice Cappellacci -. Lo Stato dovrebbe pensare meno al Letta bis e più ai territori”. Venerdì, per la chiusura della campagna elettorale arriverà ad Arborea (Oristano) Silvio Berlusconi  di Francesca Martelli