Il nome di Lucrezia Reichlin è tra quelli dei possibili candidati per il posto di vice governatore della Banca d’Inghilterra. E’ quanto afferma il Times, sottolineando che le caratteristiche dell’economista consigliere di amministrazione di Unicredit, editorialista del Corriere della Sera, nonché figlia dell’ex deputato di Pci e Pds Alfredo Reichlin, ne farebbero un candidato ideale, visto che per la posizione – che comporta responsabilità dirette per la politica sui tassi – si preferirebbe una donna, di estrazione accademica e con esperienza di livello senior in un ruolo di management presso una banca centrale.

Sarebbe infatti intenzione manifesta del nuovo governatore della Bank of England, il canadese Mark Carney, di svecchiare quello che in maniera troppo stantia viene visto come un “gentleman’s club” aprendo proprio a professioniste donne in posizioni chiave.

Oltre a quello di Lucrezia Reichlin – docente di Economia presso la London Business School e responsabile per la ricerca alla Banca centrale europea tra il 2005 e il 2008 – si fanno anche i nomi di Kate Barker, già membro del comitato di politica monetaria al Bank of England; dell’economista Sue Owen, che è stata per dieci anni al Tesoro prima dell’attuale incarico al ministero della Cultura, e dell’eurodeputata liberaldemocratica Sharon Bowles.