Ha estratto la mannaia dal giubbotto e ha iniziato a colpire il rivale nel mezzanino della stazione Centrale di Milano. L’aggressione è avvenuta la sera del 4 febbraio ed è stata immortalata dalle telecamere di sicurezza. Gli agenti della Polfer sono immediatamente intervenuti e hanno arrestato un algerino di 31 anni per il tentato omicidio di un tunisino di 39, colpito al braccio e al volto con una mannaia di 30 centimetri. L’uomo è stato medicato all’ospedale Niguarda con oltre 50 punti di sutura soltanto sul viso, una volta medicato è stato denunciato perché clandestino. Ancora non sono stati stabiliti i motivi dell’accoltellamento.