Il problema non è Napolitano. Poteva essere Pippo, Pluto o Paperino. Il problema è che chi continua a difendere questa Europa, questi vincoli e questa moneta unica, che non si chiama euro, ma marco tedesco è in malafede”. Lo afferma ai microfoni di “Effetto Giorno”, su Radio24, il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, resosi protagonista della contestazione contro il presidente della Repubblica al Parlamento Europeo. E difende la protesta del suo gruppo politico: “Educatamente ci siamo permessi di chiedere un’Europa fondata sul lavoro, non sulle banche. Al Parlamento italiano si mettono le mani addosso, si dà della ‘puttana’, ci sono schiaffoni che volano. Noi invece ci siamo alzati e abbiamo espresso civilmente l’idea che un’altra Europa è possibile