Trovato il presunto mittente dei tre pacchi contenenti teste di maiale inviati nei giorni scorsi nella Capitale alla sinagoga, all’ambasciata israeliana e ad un museo di Trastevere che ospitava una mostra ebraica. Si tratta di un 29enne romano legato agli ambienti dell’estrema destra ed è stato individuato dalla Digos della questura di Roma.

Vicino in passato a Forza Nuova, è indagato per istigazione all’odio razziale. Gli agenti, che lo hanno perquisito, sono riusciti ad identificarlo incrociando i dati emersi dall’esame dei materiali sequestrati, dalle testimonianze delle persone informate sui fatti e monitorando gli ambienti di estrema destra.