“Io non ho accusato le deputate del Pd: ho generalizzato. Ho detto che in Parlamento si entra così. Ed è quello che pensano tutti gli italiani”. Massimo De Rosa, il deputato del Movimento 5 Stelle si difende così dalle accuse ricevute per le sue frasi volgari rivolte alle colleghe democratiche in Commisione Giustizia (“Voi donne del Pd siete qui perché siete brave solo a fare i pompini). E lo fa arrivando all’Hotel Forum, a Roma,  dove è in corso un incontro con Beppe Grillo che ha depistato cronisti e telecamere che lo attendevano al Senato. “Ho visto – ha spiegato De Rosaper due giorni andare in tv queste deputate del Pd e mentire. La stessa denuncia contiene menzogne. Non c’era nessun commesso in commissione. Stiamo facendo una controdenuncia che verrà presentata lunedì”. Intanto un fascicolo di indagine, aperto dalla Procura della Repubblica, vede indagato per ingiurie De Rosa. Alla base la denuncia-querela del gruppo di sette deputate del Pd: Micaela Campana, Alessandra Moretti, Patrizia Giuliani, Maria Michela Marzano, Assunta Tartaglione, Chiara Gribaudo e Giuditta Pini  di Manolo Lanaro