“Proseguire con l’ostruzionismo. Questa la linea che seguiremo fino a questa sera in merito all’esame del decreto legge Imu-Bankitalia nell’aula della Camera”. La conferma arriva da Alessio Villarosa, ex capogruppo del Movimento 5 Stelle, intervenuto alla diretta streaming del FattoTv, in cui ha spiegato che “il provvedimento potrebbe non essere convertito entro mezzanotte e, quindi, decadere“. Ma questo non rappresenterebbe un problema, dal momento che “il M5S – ha sottolienato Villarosa – è in grado di reperire i fondi che servirebbero a coprire i 2,2 miliardi di euro che dovrebbero sborsare gli italiani qualora restasse il pagamento della seconda rata dell’Imu”. Sul dl, infatti, i partiti si scontrano da settimane con il M5S che ha sempre chiesto di scorporare le norme sull’Imu da quelle su Bankitalia. Altra questione analizzata da Villarosa: la richiesta di impeachment al Capo dello Stato. “E’ una delle cose di cui stiamo parlando”, ha spiegato il 5 Stelle che ha aggiunto: “La presentazione della richiesta di messo in stato d’accusa è imminente”. In studio Lorenzo Galeazzi (ilfattoquotidiano.it); Salvatore Cannavò (Il Fatto Quotidiano); Martina Castigliani (ilfattoquotidiano.it)