A distanza, la porta è chiusa. Avvicinandosi, è imperfetta.

L’imperfezione spesso dice più di una forma che appare perfetta. Poiché racconta meglio la natura della materia lavorata, le sue possibilità di significare.

[Riccardo Cassini, Porta della Regola, Abbazia di San Zeno, Verona 1984]