Il Ceo della casa automobilistica indiana Tata Motors, Karl Slym (51 anni), è morto a Bangkok in Thailandia. Lo ha annunciato il gruppo automobilistico indiano. Karl Slym, 51 anni, era nella capitale thailandese per partecipare a una riunione del Consiglio di Amministrazione di Tata Motors Thailandia Ltd.  L’amministratore delegato si sarebbe lanciato dalla sua camera d’albergo al ventiduesimo piano di un hotel. Slym avrebbe lasciato un biglietto, al momento al vaglio della polizia locale. Il titolo perde oggi oltre il 6% in Borsa. Il manager solo tre giorni fa aveva rilasciato un’intervista a Bloomberg Tv India in cui citava i dati di vendita nell’ultimo anno, con una impennata per il colosso automobilistico. “Vorremmo potenziare ancora di più – diceva – le vendite nel mercato asiatico e ci apprestiamo a lanciare un’altra utilitaria realizzata tutta in India”