Saccomanni? Non so se chiamarlo Dannomanni o Saccodanni. Ha fatto uscire questo vademecum per pagare la mini-Imu. Altro che vademecum. Vadeaffanculum“. Sono le parole pronunciate da Alberto Forchielli ai microfoni di “24 Mattino”, su Radio24. Il presidente di Osservatorio Asia, nel suo inconfondibile stile dialettico, dà una disamina dell’operato del ministro dell’Economia: “Saccomanni c’ha una faccia… c’ha una pappagorgia che sembra il varano delle Galapagos, anzi il varano di Komodo. Deve fare un lifting”. E aggiunge polemicamente: “Io non credo a un ministro dell’Economia che dice che l’economia cresce all’1%, quando invece cresce dello 0,6%. Non accetto che un ministro dell’Economia non dica che in realtà la disoccupazione è prevista in aumento. Non accetto che un ministro dell’Economia non ti dica che l’anno scorso le esportazioni italiane sono calate, a differenza di quelle spagnole che sono aumentate”. Sulla sanatoria di Equitalia prevista dalla legge di Stabilità, secondo cui tutti i contribuenti morosi possono saldare le pendenze senza sanzioni e interessi qualora regolarizzino la propria posizione entro il 28 febbraio 2014, Forchielli afferma: “Questa è l’ennesima idiotata, l’ennesimo scudo fiscale. Ovviamente non sono d’accordo, è una di quella manovre disperate di chi raccatta il fondo del barile”. L’imprenditore non risparmia neppure il M5S e il suo leader: ” Voi siete tutti preoccupati dei cinesi. Io invece non ho paura dei cinesi, ho paura dei grillini. Cioè, è una roba… Mi torturano su twitter. Grillo? Inconcludente. A lui non va mai bene niente. Alla fine Renzi” – continua – “ha dovuto fare un accordo con Silviotauro Mignottauro. Con chi si doveva fare un accordo? L’unica persona seria in Italia ormai è lui”. E sottolinea: “E’ inutile che la menano con frasi come “voglio le preferenze”: non ci sta lui e basta. Faremo le preferenze quando lui andrà all’Asinara o ad Antigua. Ma intanto andiamo avanti”. Stoccata finale anche a Gianni Cuperlo e a Nunzia De Girolamo: “Cuperlo vampiro si è dimesso perché ha trovato una treccia d’aglio sul busto di Stalin. A proposito, che fine ha fatto la pecora Dolly (Nunzia De Girolamo, ndr)? E’ un clone di Mastella. Parlano tutti delle mignotte di Berlusca. E la Dolly?di Gisella Ruccia