Importatori, negozianti e consumatori contro la supertassazione della sigaretta elettronica e di tutti gli accessori delle e-cig. Si sono dati appuntamento domenica in piazza San Babila a Milano per spiegare le ragioni di chi teme gli effetti nefasti del decreto legge che assoggetta e-cig, liquidi e relativi accessori all’imposta di consumo del 58,5%, in vigore già dal 2 gennaio 2013. “Con questa politica – spiega Stefano Pozzi, ad di New Smoke Network Srl -, lo Stato non solo manda in crisi migliaia di distributori e produttori italiani, ma va anche contro il suo stesso interesse, visto che se i negozi chiuderanno in massa non incasserà mai i 250 milioni di euro di tasse stimati da questa manovra”  di Alessandro Madron