Dopo aver incontrato i parlamentari del Movimento 5 Stelle, all’uscita del Senato, Beppe Grillo improvvisa uno show con cronisti, giornalisti e fotografi che lo braccano. Il leader dei 5 Stelle però questa volta risponde alle domande su impeachment, legge elettorale, dissidenti ed elezioni europee. “Ci sarà l’impeachment nei confronti di Giorgio Napolitano“, annuncia Grillo. “Ci stanno lavorando due studi legali che, tuttavia, per il momento – prosegue – vogliono rimanere anonimi”. Poi aggiunge: “I dissidenti? Sono due o tre e fanno un po’ di critiche. Se non ci fossero bisognerebbe inventarseli. Ognuno dice la sua, anche io dico la mia. Poi c’è la maggioranza che decide. Se Battista dice di parlare con gli altri sulla legge elettorale e gli altri dicono di no decide la maggioranza”. E, in tema di riforme, Grillo spiega: “Non abbiamo preclusioni se il Pd fa una buona legge. La votiamo”. Alla domanda sulle elezioni europee, il leader del M5S dichiara: “Andiamo in Europa e vinceremo le elezioni. Il Movimento o vince o perde. E se gli italiani decidono che non ci vogliono io prenderò una decisione diversa, se ho sbagliato lascio“. E aggiunge: “Se però vinciamo noi, cambiamo l’Italia dall’Europa”. Poi Grillo sale sul predellino, imitando Silvio Berlusconi, e sferra l’ennesimo attacco ai giornalisti: “Questa sitruazione è anche colpa vostra”  di Manolo Lanaro