E’ stato arrestato uno dei due rapinatori che sabato 18 gennaio, insieme a un complice, ha messo a segno un colpo all’ufficio postale Molino a Cogliate (Monza e Brianza). Dopo la rapina i due hanno ingaggiato una sparatoria con i carabinieri subito intervenuti, nella quale sono rimasti feriti un militare e lo stesso bandito (leggi). Si chiama Fabrizio Bartelle, 58anni, nato a Cavarzere (Venezia).

Il carabiniere è stato ferito all’inguine con un colpo di pistola calibro 7,65. Non si tratta dunque dell’arma sottratta allo stesso carabiniere, come sembrava in un primo tempo. La pistola è stata portata via dal complice di Bartelle che è ora ricercato. L’uomo, dopo il conflitto a fuoco, ha bloccato un’auto con a bordo una donna e si è fatto accompagnare alla stazione ferroviaria di Ceriano Laghetto da dove ha fatto perdere le tracce. La donna ha detto che il rapinatore sembrava avesse un accento siciliano. Bartelle ha numerosi precedenti per rapina. Il suo primo arresto risale al 1988 per rapina e tentato omicidio a Milano.