“Mentre Pd e Forza Italia inciuciano a Roma sulla legge elettorale, tema tra l’altro che non interessa a nessuno, noi siamo qui a manifestare contro un decreto chi vuole svuotare le prigioni”. Lo ha detto Matteo Salvini, eurodeputato e Segretario della Lega Nord, fuori dal carcere milanese di San Vittore, dove ha partecipato a un presidio organizzato dai suoi contro il decreto che dovrebbe permettere la fuoriuscita dalle celle di diversi detenuti. “Noi siamo disponibili a dialogare con tutti – si affretta a spiegare Salvini – ma se ci chiamano. La lega rappresenta ancora una fetta importante del voto del nord e, ripeto, l’emergenza di questi giorni non è la legge elettorale, ma è il lavoro, l’immigrazione e un provvedimento che complicherà la vita di tutti come lo svuotacarceri. Al contrario deve rimanere la certezza della pena”. “Purtroppo – termina Salvini – la Lega rimane l’unico partito a sostenere con forza che l’immigrazione clandestina debba continuare ad essere considerato un reato. Mi ha deluso il Movimento 5 stelle che pensavo rimanesse sulla nostra medesima posizione; invece voterà contro insieme al Pd. Pazienza, ne renderanno conto ai loro elettori”  di Fabio Abati