Scontro al fulmicotone tra Maurizio Belpietro e Bruno Vespa nel corso di “Porta a porta”, su Rai Uno. Il direttore di “Libero”, in collegamento dalla sede del giornale, ha la parola per esprimere la sua sulla strategia politica di Matteo Renzi. Ma, a un certo punto, quando elenca le promesse del leader del Pd, il conduttore della trasmissione lo interrompe più volte, assicurando che l’argomento sarebbe stato sviscerato più tardi nel corso della puntata. Belpietro, per problemi di collegamento audio, non sente e prosegue il suo intervento. Vespa dà allora la parola al deputato Pd Dario Nardella, ospite in studio. Il direttore di “Libero”, dopo qualche secondo, si inalbera e insorge: “Mi togliete l’audio mentre sto parlando? Scusate, abbiate pazienza, stavo parlando. Mi è stato tolto l’audio. Per l’amor di Dio, se è ininfluente quello che dico, risolvo il problema: mi alzo e me ne vado”. Vespa cerca di spiegare al giornalista che ha provato a interrompere il collegamento più di una volta: “Ma tu senti quello che viene dallo studio o no? Se senti bene quello che diciamo noi, vedrai che ho provato ad interromperti, altrimenti i collegamenti cominciano a diventare trasmissioni autogestite”. “Abbi pazienza” – replica il giornalista – “frequento diversi programmi e non c’è bisogno di spiegarmi come funzionano. E siccome parlo brevemente e non faccio dei comizi, come qualcuno spesso fa nelle trasmissioni, se mi fate parlare ebbene. Se non mi fate parlare, risolviamo la questione rapidamente”. Il chiarimento tra Vespa e Belpietro arriverà dopo ben due minuti, dopo un fitto botta e risposta tra i due  di Gisella Ruccia