“Durante le feste natalizie l‘ufficio del direttore amministrativo del gruppo parlamentare alla Camera è stato aperto, sono stati rotti i sigilli del pc. È altamente probabile che sia stato asportato l’hard disk per essere copiato e reinserito”. È la denuncia del M5S che invita la presidente della Camera Laura Boldrini a farsi garante della sicurezza.

Riccardo Nuti (nella foto) e il capogruppo Federico D’Incà hanno accompagnato il direttore amministrativo a sporgere denuncia alla polizia di Montecitorio: “È la terza volta che avviene. Era già accaduto col pc del capo del legislativo e un’altra volta nei confronti di un impiegato. È scandaloso – concludono – che ciò succeda in un palazzo che dovrebbe fare della sicurezza il suo pilastro principale”.