Il sindacato Usb ha organizzato un presidio a pochi passi dalla sede del Partito democratico a Roma, dove oggi pomeriggio si svolgerà la Direzione nazionale del Partito, la prima a guida Matteo Renzi. L’Unione sindacale di base contesta il Job’s Act di Renzi: “E’ la prosecuzione delle stesse politiche liberiste fallimentare di Monti e la Fornero. Si insiste con la politica di assistenza alle aziende e – continuano – con l’idea che il lavoro deve rimanere subordinato ai voleri delle imprese” afferma Pierpaolo Leonardi dell’esecutivo nazionale USB. “Dal nuovo Renzi le vecchie ricette” dicono i manifestanti. “Matteo chi? Se Renzi è la risposta è la domanda che è sbagliata” intonano dal sit-in  di Manolo Lanaro