Il M5S chiede nella sua mozione le dimissioni del ministro De Girolamo. Ma la vicenda fornisce il pretesto al ministro Cancellieri per sollevare di nuovo il tema delle intercettazioni. C’è un vista una nuova legge bavaglio? Dopo il via libera del Senato alla discussa rivalutazione del capitale della Banca d’Italia, ora è il turno della Camera. M5s e una parte del Pd promettono battaglia in Aula ad una norma che si preannuncia come l’ennesimo regalo miliardario alle banche da parte di questo esecutivo. Marcia indietro del ministero della cultura francese sulla nomina dell’attrice Julie Gayet, attribuita come amante del presidente francese Francois Hollande, nella giuria dei borsisti per l’Accademia di Francia a Roma, denominato ‘Premio Medici’. “Il suo nome era stato proposto da Eric de Chassey, il direttore dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici, ma la ministra della cultura Aurelie Filippetti ha deciso di non nominarla. La nomina non era stata firmata”. Vi racconteremo come le ultime sull’affaire amoroso che tocca la Francia. Ci vediamo ‘In edicola’: ogni sera le anticipazioni su ilfattoquotidiano.it (riprese e montaggio Samuele Orini e Paolo Dimalio, elaborazione grafica Pierpaolo Balani). Tutte le offerte di abbonamento al Fatto Quotidiano