“Gli animali nei circhi vengono continuamente torturati e seviziati”. Gli Animalisti Italiani si appellano a Papa Francesco “per fermare questa sofferenza”. Un blitz durante l’Angelus domenicale del Pontefice con striscioni e cartelli rimossi dalle forze dell’ordine al termine della celebrazione. “Lui che ha detto di avere rispetto per tutte le creature – spiega Walter Caporale, presidente dell’associazione – ricordi la condizione di queste povere bestie. Abbiamo inviato al Pontefice informazioni e materiale video, speriamo prenda coscienza di questa vergogna”  di Annalisa Ausilio