Sono convinta di avere una relazione esclusiva con lui.

Ci frequentiamo ormai da qualche mese e i nostri appuntamenti sono sempre più numerosi.

Capita di dormire insieme e di incontrarci anche fuori dalle mura domestiche. Le nostre conversazioni sono interessanti, ci divertiamo, amiamo guardare film seduti sul divano, adoriamo la musica, la fotografia, il vino rosso e la chimica che ci lega è indubbiamente positiva.

Non so cosa mi ha spinto a farlo ma in uno di quei lunghi silenzi tanto amati dagli uomini, tanto detestati dalle donne, penso bene di uscirmene con un discorso tanto inutile quanto stupido:

Cavolo Mario, ormai sono circa tre mesi che ci frequentiamo!
Ah sì?


Ah.

Ma tu frequenti anche altre donne?
Certo.

Come certo?!
Sì, certo, mi frequento con altre donne.

Ma intendevo dire se vai a letto con altre donne.
Sì certo, vado a letto con altre donne. Perché me lo chiedi?

No, così, per sapere, figurati. Ma tipo quante?
Questo mese?

Beh… sì…per esempio quante questo mese?
Mmh, questo mese sono stato a letto con tre donne.

Tre inclusa me?
No, con te sono quattro.

Ho apprezzato la sincerità e imparato una grande lezione: nelle domande standard dei primi appuntamenti devo cominciare a chiedere, prima ancora del segno zodiacale, se è presente una certa tendenza al tradimento.

E se un uomo risponde di essere fedele è quasi certamente un bugiardo.

(Illustrazione di Lydia Giordano)