Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano (leader di Ncd) ha detto che non sapeva nulla dell’operazione della polizia kazaka sul caso Ablyazov. Ma il suo ex capo di gabinetto, Giuseppe Procaccini ha fornito una versione completamente diversa. Ed ora, anche se il M5S ha chiesto le sue dimissioni, Alfano non si pronuncia. Avvicinato dalle telecamere de ilfattoquotidiano.it nel corso della presentazione, al Tempio di Adriano di Roma, del libro-manifesto “Moderati. Per un nuovo umanesimo politico”, scritto da Gaetano Quagliariello, Eugenia Roccella e Maurizio Sacconi, il ministro non ha infatti rilasciato nessuna dichiarazione e si è subito allontanato aiutato dalle guardie del corpo guadagnando rapidamentre l’uscita  di Manolo Lanaro