Alle 14:00 ore locali è partita la quattordicesima edizione della Cape2Rio Yacht Race, la più lunga regata tra due continenti dell’emisfero sud: 3.300 miglia nautiche fra Table Bay, Cape Town (Sudafrica), e Rio de Janeiro (Brasile). Nella Table Bay, proprio davanti all’omonima montagna di Cape Town che è stata inclusa fra le sette meraviglie del mondo naturali, sono sfilate sotto un cielo limpido le 36 imbarcazioni che partecipano alla regata.

Cape2Rio Yacht Race - Maserati - partenzaTra queste anche Maserati (unico 70 piedi presente), capitanata da me, che ha a bordo un rodato team internazionale: gli italiani Guido Broggi, Corrado Rossignoli e Michele Sighel; il tedesco Boris Herrmann; lo spagnolo Carlos Hernandez; i francesi Jacques Vincent e Gwen Riou; il danese Martin Kirketerp Ibsen; e per la prima volta il monegasco Pierre Casiraghi.

Un leggero vento da nord ovest, sui 6-8 nodi, ha accompagnato la partenza della regata. Una prima boa da tagliare davanti al porto, altre due boe posizionate all’interno della baia per poi prendere il largo: questo il percorso di partenza stabilito dal Royal Cape Yacht Club, organizzatore della regata.

Maserati è partita in testa, ma il 52 piedi australiano Scarlet Runner (R/P 52) – molto temibile con arie leggere – è riuscito a girare per primo la seconda boa, tallonato dalla nostra barca. Maserati harecuperato e ha girato la terza boa con una decina di minuti di vantaggio sul monoscafo australiano.

A partire da stanotte la situazione meteo diventerà molto critica per il passaggio di un fronte freddo con venti da sud stabili sui 50 nodi con raffiche oltre i 60, che impegnerà al massimo barche e equipaggi. Bisognerà stare molto attenti, la prima notte avremo moltissimo vento e dovremo cercare di non fare errori e di uscirne con prudenza e senza danni. Equipaggio e barca sono comunque in ottime condizioni.

Durante la regata aggiornamenti continui con video e immagini provenienti da bordo e cartografia con posizioni di Maserati in tempo reale su www.maserati.soldini.it e sui social network: Facebook (Giovanni Soldini Pagina Ufficiale, più di 26.600amici), Twitter @giovannisoldini (più di 121.000 follower) e Instagram @giosoldini da cui l’equipaggio twitterà e manderà foto direttamente dalla barca.