Un rientro in grande stile, il primo giorno in Italia di Luca Manfè. Il fresco vincitore dell’edizione americana di MasterChef, quarta stagione, è stato accolto da un “Secret welcome party“, una festa a sorpresa organizzata ad Aviano, la sua cittadina di origine, in provincia di Pordenone. Doveva essere una tranquilla cena in famiglia, a poche ore dall’atterraggio con la moglie Cate, e invece il 32enne friulano ha trovato ad accoglierlo quasi duecento persone, tra amici d’infanzia, ex colleghi e autorità. Tutti riuniti per dargli il ben tornato a Villa Policreti di Castello d’Aviano.

Noi lo abbiamo incontrato: “Non me lo sarei mai aspettato” ha detto commosso “mi chiedo come siano riusciti a tenermi tutto nascosto, con le tecnologie che abbiamo a disposizione, anche da New York gli amici di casa li sento tutti i giorni!”.

Manfè, primo italiano a portarsi a casa il trofeo dello show culinario più famoso d’America, ci ha raccontato la sua nuova vita dopo MasterChef: “Ho aperto la mia società di catering, con cui organizzo cene a domicilio (‘A dinner with Luca’) che stanno andando molto bene: tutto prenotato fino ad aprile”, ha spiegato, “poi a maggio esce il mio libroMy Italian kitchen“, che contiene sia piatti che ho preparato in trasmissione sia ricette friulane di famiglia, di mia madre Bruna e di mia nonna Anita”.

Manfè è arrivato in finale proprio con il frico, piatto tipico friulano a base di formaggio Montasio e patate. Un messaggio per il talento e l’operosità nel valorizzare la regione è arrivato dalla presidente Debora Serracchiani, che per l’occasione ha mandato le sue congratulazioni al vincitore. Non poteva mancare un omaggio di vino fatto recapitare direttamente dalla cantina di Cividale del Friuli di Joe Bastianich, giudice dello show e sostenitore di Luca.

Del suo rapporto con Joe, di cucina e di Inter ci ha parlato in questo video.

Luca adesso è impegnato in una serie di eventi di showcooking in Italia (l’elenco su lucamafe.com), in cui preparerà, tra l’altro, la creazione con cui ha convinto anche Gordon Ramsey e Graham Elliot: panna cotta al basilico e pomodoro, omaggio alla bandiera italiana. Chissà che nel suo prossimo ritorno a casa non lo vediamo come ospite a MasterChef Italia, la cui terza edizione è partita il 19 dicembre. 

(Photo credits: Maurizio Polese e Fabrice Gallina)

di Natascia Gargano

www.puntarellarossa.it