Carlo Taormina, ex avvocato difensore di Anna Maria Franzoni, è stato condannato a dieci mesi per falso dal tribunale di Milano. Il legale aveva falsificato un atto nel processo che si era svolto nel capoluogo lombardo in cui era imputato per diffamazione a mezzo stampa – che si era concluso con la sua condanna in Cassazione – nei confronti dell’ex procuratore di Aosta, Maria Bonaudo, che ai tempi del delitto di Cogne gestiva l’inchiesta sull’omicidio del piccolo Samuele Franzoni, e del pm Stefania Cugge. Per entrambe, i giudici avevano stabilito un risarcimento.

“La procura è fatta da marescialli di paese che hanno anche falsificato le prove”, aveva detto Taormina. Nell’ambito di quel procedimento penale l’ex deputato di Forza Italia aveva falsificato un atto per chiedere un rinvio a giudizio.