Tutti dietro un grande striscione che riproduce l’assegno di due milioni e mezzo di euro. I deputati del Movimento 5 Stelle in presidio per il secondo ‘Restitution day’ davanti al Ministero dell’Economia a Roma per chiedere al ministro Fabrizio Saccomanni l’apertura immediata del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese nel quale versare la somma. “Ci hanno preso in giro per la storia della diaria – chiosa Alessandro Di Battista (deputato) – noi ci siamo tagliati gli stipendi, abbiamo risparmiato. Adesso però loro non firmano un decreto attuativo per rendere operativo il conto approvato all’interno del Decreto del Fare”. “Il presidente Napolitano si deve far da parte il prima possibile – continua – subito al voto con il Mattarellum, l’ultima legge elettorale approvata da un Parlamento legittimo”  di Annalisa Ausilio