“Speriamo che il 2014 sia l’anno giusto per tanti motivi”. Così il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, durante una visita a Bologna per assistere al concerto del coro Papageno, quello composto in gran parte dai detenuti della Dozza, il carcere cittadino. E, proprio dall’interno del penitenziario, il Guardasigilli ha parlato dell’anno venturo: “Porterà risposte al nostro mondo carcerario, in tutti i sensi”. Poi il ministro ha parlato dell’introduzione del braccialetto elettronico, riservato ai detenuti che scontano pene alternative. Tra coloro che un giorno potrebbero doverlo indossare per scontare la pena, ci potrebbe essere anche l’ex premier, Silvio Berlusconi. “Il braccialetto è nel pacchetto di misure che presenterò al Consiglio dei ministri di martedì prossimo”, ha spiegato   di David Marceddu