Dopo le cariche della polizia di ieri, oggi è continuata la protesta degli studenti de La Sapienza. In mattinata un centinaio di ragazzi ha occupato per alcune ore il rettorato e l’aula magna della prima Università di Roma. Dopo il blitz, il corteo. Circa duecento persone hanno sfilato attorno alle mura della città universitaria, chiedendo le dimissioni del rettore Luigi Frati. “Erano diciassette anni che le forze dell’ordine non entravano qui – dichiara Fabio, uno degli studenti – Frati stavolta ha superato il limite: si deve assumere le sue responsabilità e andare via”. Sul muro di fronte al rettorato – dove ieri gli studenti sono stati caricati – e su una delle fontane all’entrata dell’Ateneo sono state pitturate scritte contro il rettore  di Tommaso Rodano